ROMA | Stadio di Domiziano
25 Nov 2017 - 10 Gen 2018

TERMINE DELLE CANDIDATURE PROROGATO AL 15 OTTOBRE 2017

Marìka Gravina

La lettrice

 

La lettrice

The reader

Il dipinto, omaggio a Felix Vallotton e ad A. Leibovitz, racchiude una certa alienazione del soggetto. I suoi occhi si perdono fino quasi a toccare l'infinito esprimendo l'assenza e la melanconia. Con la mano sembra proteggere la  sua intimità, dove nessuno può raggiungerla,  venendo fuori da uno sfondo meticolosamente decorato con motivi barocchi. La pennellata è decisa e corposa.

 

The painting, tribute to Felix Vallotton and A. Leibovitz, contains a certain alienation to subject. His eyes are lost util almost touching the infinite, expressing the absence and the melancholy. Whith his hand it seems to protect his intimacy, where no one can reach it, coming out of a meticulously decorate background with baroque motifs. The brushstroke is firm and full of  sharpness

NOTA BIOGRAFICA DELL'ARTISTA:

Marìka Gravina nasce nel 1982. Conseguita la maturità scientifica, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Lecce, ma la sua è una formazione fondamentalmente autodidatta.

La passione per il disegno ed il colore l’accompagna dall’infanzia, nutrendo in seguito un particolare interesse per la figura umana e per la decorazione. Ha partecipato a mostre mercato, mostre collettive e personali nel suo paese d’origine e in comuni limitrofi.


DELLO STESSO ARTISTA:

Allegoria del vizio