ROMA | Stadio di Domiziano
25 Nov 2017 - 10 Gen 2018

TERMINE DELLE CANDIDATURE PROROGATO AL 15 OTTOBRE 2017

Cecilia Milza

AB_USE (ab_uso)

 

AB_USE (ab_uso)

AB_USE

Opera che indaga il tema della violenza domestica. Il cassetto, custode di tesori e segreti, è strappato alla sua sede e mostra ciò di cui non si parla, di cui ci si vergogna. La mano lascia impronte di carezze o botte. L'elenco telefonico racconta di una (im)possibilità di comunicazione con l'esterno.

This is a research over the domestic violence issue. The draws, shielding treasures and secrets, are are torn off their runners and show something never talked about, something to be ashamed of. The hands may leave track of caresses, or slaps. The telephone directory tells us of some (im)possibility to communicate with the outer world.

NOTA BIOGRAFICA DELL'ARTISTA:

Artista eclettica che spazia fra vari medium in una ricerca espressiva sfaccettata e sinergica, sollecitata da temi sociali ed esistenziali. B.A. in scultura e M.A. in arte cinematografica, ha collaborato come fotografa e documentarista con il MAXXI e la GNAM di Roma e con artisti come E. Benassi, M. Attoun, D. Ciprì e S. Nicchiarelli. Come autrice e regista ha partecipato ed è stata premiata all’interno di festival internazionali (RIFF, Cork Film Festival, Arcipelago, DOTR). Ha esposto in collettive a Roma, Venezia, Mondovì, Brno, Basilea e Parigi. 


DELLO STESSO ARTISTA:

INSIDE